Drei Duos Op. 9

Original title: Drei Duos Op. 9

Bibliographic reference: Friedrich Grützmacher, Drei Duos Op. 9, Breitkopf & Härtel, Leipzig ,1890

This bibliographic record touches on: .


Bibliographic reference of the text that was consulted for this card


Friedrich Grützmacher, Drei Duos Op. 9, Breitkopf & Härtel, Leipzig ,1890

Biographic notes:

Friedrich Wilhelm Grützmacher (1832-1903) è una delle figure che più hanno segnato lo sviluppo del violoncello. Scoperto molto giovane da Ferdinand David con il quale suona in quartetto, inizia una carriera che lo porterà in tutta Europa e in  Russia. Nel 1850 diventa primo violoncello nell'orchestra dell'orchestra del Gewandhaus di Lipsia e docente presso il Conservatorio. Alla carriera solistica, orchestrale e pedagogica affianca anche quella cameristica.Nel 1860 si trasferisce a Dresda, dove diventa primo violoncello dell’orchestra della Corte e nel 1877 professore presso il Conservatorio di Dresda.Famosa è la sua prima esecuzione del Don Chisciotte di Richard Strauss a Colonia nel 1898.Oggi il nome di Grützmacher è famoso per aver rivisto molti pezzi come la sua edizione del Concerto in Si Bemolle di Boccherini. Ha inoltre riorganizzato il ciclo delle Sei Suite di Bach, aggiungendo un suo accompagnamento. Ha composto le cadenze per il concerto di Boccherini e il Concerto di Haydn in Re maggiore, ancora eseguite al giorno d’oggi. Oltre ad essere un violoncellista dai numerosi interessi e dalla grande versatilità è autore anche di un metodo per il violoncello.

Riferimenti bibliografici e sitografici

  • Potter, Louis, The Art of Cello Playing: A Complete Textbook-method for Private Or Class Instruction, Alfred Music, 1995.
  • Siblin, Eric,The Cello Suites: J. S. Bach, Pablo Casals, and the Search for a Baroque Masterpiece,Grove/Atlantic, Inc., 2011
  • Stowell, Robin, The Cambridge Companion to the Cello, Cambridge University Press, 1999

 


Vibrato

Grützmacher compone  i Tägliche Übungen Op. 67, ovvero una serie di esercizi giornalieri di difficoltà progressiva volti allo sviluppo di specifiche abilità tecniche. Nonostante ciò, in nessuna delle sezioni di questa raccolta viene menzionato il vibrato. Tuttavia, troviamo un esempio di vibrato all’interno del terzo movimento del primo dei Drei Duos Op.9 pubblicati da Breitkopf & Härtel, Leipzig nel 1890.

In third Duos Op. 9 Grutzmacher write the word vibrato

Friedrich Grützmacher, Drei Duos Op.9, Breitkopf & Härtel, Leipzig, 1890. No. 1 III Mov

 

All’interno del terzo movimento Allegretto Scherzoso del Duo No.1 troviamo espressamente scritto il termine vibrato associato ad un crescendo e diminuendo.